venerdì 2 aprile 2010

Palestina: tra Tribunale Russell e nuovi raid su Gaza

Nelle scorse settimane il Tribunale Russell sulla Palestina ha emesso una sentenza ed una serie di raccomandazioni alla comunità internazionale per restituire alle popolazioni palestinesi i loro diritti fondamentali, violati anche in questi giorni dalle nuove operazioni militari israeliane nella striscia di Gaza. Sullo sfondo le dichiarazioni di alti membri del governo israeliano che ipotizzano una riedizione dell'operazione "Piombo Fuso", incoraggiati dalla reticenza della comunità internazionale a recepire le denunce e le raccomandazioni del rapporto Goldstone. Mentre tutto ciò accade l'Unione Europea stringe nuovi accordi di cooperazione con Israele nel settore della sicurezza, e così facendo pregiudica il suo possibile ruolo di arbitro imparziale nella ricerca di una soluzione politica possibile al dramma mediorientale.
Nel frattempo il Consiglio ONU sui Diritti Umani ha adottato ben cinque risoluzioni che condannano Israele per una serie di violazioni dei diritti umani , chiedendo tra l'altro l'attuazione delle raccomandazioni del Rapporto Goldstone. La risposta del governo israeliano non si è fatta attendere. Immediatamente dopo l'adozione della risoluzione si è affrettato a dichiarare che il Rapporto Goldstone non aveva nulla a a che vedere con i diritti umani.....


http://www.russelltribunalonpalestine.net
www.tni.org/article/should-eu-subsidise-israeli-security
http://www.globalresearch.ca/index.php?context=va&aid=18348